• Home
  • Aste
  • Asta 94
  • 3 Nina RautioLa carriera di Nina Ratio è iniziata nel 1983 ...
<< Lotto 2 - Gino Martinez ...   Lotto 4 - Riccardo ... >>

Lotto 3 - Asta 94



Nina Rautio

La carriera di Nina Ratio è iniziata nel 1983 al Teatro Mikhailovsky di San Pietroburgo. Dopo un'eccezionale performance al Concorso Tchaikovsky, l'astro nascente Rautio è stato invitato a unirsi al Teatro Bolshoi come soprano principale. Durante 5 anni al Teatro Bolshoi, la signora Rautio ha interpretato la maggior parte dei ruoli principali nel repertorio dell'opera russa: Tatyana in "Eugene Onegin" di Tchaikovsky, Lisa in "Queen of Spades" di Tchaikovsky, Joan in "Made of Orleans" Tchaikovsky, Mariya in “Mazeppa” Tchaikovsky, Oksana in “Christmas Eve” Rimsky-Korsakov; e anche l'italiana Amelia in “Un Ballo in Mascherra” di Verdi, Santuzza in “Cavalleria Rusticana” di Mascagni. Nel 1991 Nina Rautio ha fatto la sua prima apparizione sulla scena internazionale come Joan in "Maid of Orleans" e Tatyana in "Eugene Onegin" al Metropolitan Opera di New York e Washington. "In Occidente" la signora Rautio è stata subito acclamata per il suo talento eccezionale. Nel 1991 riceve un invito dal Teatro alla Scala come soprano ospite per il ruolo del titolo di "Manon Lescaut" di Puccini. Solo dopo diverse prove il direttore Lorin Maazel ha promosso il giovane soprano Nina Rautio nel cast della prima e le ha offerto una registrazione con la Sony Classical. Sia la performance che la registrazione hanno fatto un trionfo. Alla Scala Nina Rautio ha interpretato il ruolo di Elisabetta del Valore nel "Don Carlos" di Verdi, il soprano solo nella "Messa glagolitica" di Janáček, Manon in "Manon Lescaut". Ritratto fotografico della soprano italiana con dedica autografa.

Ottimo stato


Fotografia, 13 x 18 cm


Offerte

Stato lotto:
Asta chiusa