• Home
  • Aste
  • Asta 32
  • 48 Piatto a larga tesa ed ampio cavetto. Maiolica dipinta in ...
<< Lotto 47 - Piatto a ...   Lotto 49 - Grande bacile ... >>

Lotto 48 - Asta 32

Stima:
12.000,00-15.000,00 EUR
Base d'asta:
11.000,00 EUR
Offerta attuale:
11.000,00 EUR
Numero offerte:
1


Piatto a larga tesa ed ampio cavetto. Maiolica dipinta in policromia con sopratocchi ad oro: recto, tesa a “Tralcio fiorito abitato”; cavetto con “Scena di genere”; verso, anepigrafo.
Ø cm. 25.
Cond.: ottime. CASTELLI, Carlo Antonio Grue; 1673 - 1675.
Il piatto, dalla struttura serrata, presenta una tesa con tralcio fiorito in ampie e ricche volute, abitato da uccelli e fanciulli ignudi e al centro una scena di genere, con venditore di strada che tiene la gerla sulla spalla; acquirenti reggono fiaschi, o pagano la moneta dalla scarsella. La cromia molto delicata, basata sull’azzurro, sul verde e sul giallo, è arricchita dai sopratocchi in oro di grande qualità. La figurazione ricorre nel repertorio culturale di Carlo Antonio Grue nel suo periodo giovanile, quando era ancora in collaborazione con il padre Francesco. Si veda un piatto, a Milano in collezione privata, con uguale figurazione centrale, ma con tesa meno ricca, assegnato all’attività giovanile di Carlo Antonio (Arbace 2002, fig.53). Si avvertono corrispondenze anche in un piatto con “Viandanti in sosta” del medesimo repertorio, vicino ai moduli stilistici di Jacopo da Bassano, e incisioni del Sadeler (Paparella Treccia 1995, Fig.5c). Il piatto va dunque assegnato agli anni ’70 del Settecento ed alla mano di Carlo Antonio Grue in Castelli.


Offerte

Stato lotto:
Asta chiusa