• Home
  • Aste
  • Asta 60
  • 107 MASSIMO STANZIONE (Napoli, 1585 - 1656), ATTRIBUITORitratto ...
<< Lotto 106 - GIOVANNI ...   Lotto 108 - CLAUDIO ... >>

Lotto 107 - Asta 60

Stima:
12.000,00-16.000,00 EUR
Base d'asta:
12.000,00 EUR
Aggiudicazione:
0,00 EUR


MASSIMO STANZIONE (Napoli, 1585 - 1656), ATTRIBUITO

Ritratto di Cavaliere di Malta
Olio su tela, cm. 80x65,5. Con cornice
Non si può sostenere che nella pittura napoletana del Seicento la ritrattistica abbia svolto un ruolo di primo piano. Nessuno dei protagonisti della formidabile scena artistica partenopea dell’epoca ebbe nel ritratto un genere d’elezione né alcuno di essi può essere definito in senso stretto un grande ritrattista. Fa parzialmente eccezione Massimo Stanzione, del quale le fonti attestano una specifica attività in questo genere e al quale nel tempo sono stati persuasivamente riferiti vari ritratti, che formano un piccolo corpus che non raggiunge la decina di esemplari. Questo bel ritratto di Cavaliere di Malta, raffigurato a mezzo busto di tre quarti in una posa sognante e vagamente malinconica, può entrare a far parte di questa cerchia ristretta di opere. La purezza dell’incarnato, la finezza della notazione psicologica, l’accuratezza con cui, pur attraverso una pennellata sapientemente compendiaria, vengono resi la barba, i baffi, la capigliatura e l’elegante abbigliamento ufficiale, oltre a denunciare l’artista di rango, sono infatti ben confrontabili con il celebre Ritratto di quattro uomini, conservato in coll. privata fiorentina (S.Schütze – T. Willette, Massimo Stanzione. L’opera completa, Napoli 1992, A85, pp. 252-253, 364).



Offerte

Stato lotto:
Asta chiusa