• Home
  • Aste
  • Asta 80
  • 34 SPLENDIDO TORSO DI DIOMEDE DEL RARO TIPO DI CUMA–MONACO ...
<< Lotto 33 - GRANDE URNA ...   Lotto 35 - ECCEZIONALE ... >>

Lotto 34 - Asta 80

Stima:
144.000,00 EUR
Base d'asta:
90.000,00 EUR
Aggiudicazione:
90.000,00 EUR
Numero offerte:
1


SPLENDIDO TORSO DI DIOMEDE DEL RARO TIPO DI CUMA–MONACO
Copia romana in marmo greco pentelico di fine I - inizio II secolo d.C., dall’originale opera bronza realizzata da Kresilas intorno al 440 - 430 a.C.
alt. torso cm 69; basamento alt. cm 15
Bellissimo torso raffigurante un giovane in nudità eroica. La spalla sinistra è coperta da un drappeggio che, ricadendo dietro la schiena, avvolge il braccio sinistro. Sul lato opposto è annodato con nodo erculeo il balteus che cade a tracolla attraversando l'intero busto; tra il fianco e il braccio sinistro si intravede il fodero della spada.
Si tratta della rarissima raffigurazione di Diomede, Re di Argo e tra i principali eroi achei della guerra degli Epigoni e della guerra di Troia. Caro alla mitologia greca, Diomede assunse un ruolo rilevante come diffusore della civiltà, specialmente nell'Adriatico. Partecipò alla guerra di Troia dalla parte di Agamennone e degli Achei. Guerriero valorosissimo, assunse un ruolo centrale all'interno dell'Iliade di Omero, specialmente nel V canto, a lui dedicato interamente: dopo Achille e Aiace Telamonio, fu il più valoroso eroe dell'esercito acheo.
La figura di Diomede, uomo insigne per intelligenza e coraggio, è stata ripresa da numerosi autori antichi posteriori a Omero, come Virgilio, che lo inserirà nel suo poema epico, l'Eneide, e come Quinto Smirneo nei Posthomerica. Acquisito nel Pantheon romano già in epoca ellenistica, verrà celebrato fino alla letteratura medievale.
Cfr. per il tipo iconografico Cuma-Monaco: Furtwängler, Maisterwerke, pp. 146 sgg; Diomedes, in Pauly-Wissowa, Real-Encycl., V, coll. 815-826.

PROVENIENZA
Dalla collezione di Heinz Barandun, Capri.
Note

This lot cannot exit from Italy


Offerte

Stato lotto:
Asta chiusa