• Home
  • Aste
  • Asta 115
  • 252 IMPORTANTE E RARO PANNELLO DIPINTO A LACCHE POLICROME SU ...
<< Lotto 251 - DIPINTO A ...   Lotto 253 - DIPINTO A ... >>

Lotto 252 - Asta 115

Stima:
30.000,00/40.000,00 €
Base d'asta:
15.000,00 EUR
Aggiudicazione:
160.000,00 EUR
Numero offerte:
43


IMPORTANTE E RARO PANNELLO DIPINTO A LACCHE POLICROME SU LEGNO
Vietnam, metà del XX secolo

Il dipinto si costituisce di quattro pannelli in legno separati sui quali si dispone una scena senza soluzione di continuità in cui si svolgono diversi momenti di una battaglia. I fatti si svolgono in aperta boscaglia e vedono coinvolti numerosi attori, alcuni dei quali in groppa ad elefanti altri a cavalli; sparsi sventolano stendardi, e si vedono anche numerosi corpi di caduti. Nell'angolo superiore destro e in quello inferiore sinistro compaiono due roccaforti, sui muri delle quali si dispongono iscrizioni a caratteri cinesi.
La pittura - fine nella sua esecuzione e minuta nella resa dei dettagli - è realizzata con l'ausilio di vernici laccate di diversi colori, tra cui l'oro, alle quali si aggiungono brani con l'applicazione di guscio d'uovo con effetto di crettatura.

In basso a sinistra “TK” entro cartiglio quadrata; firmato in basso “Thê khang - tuân thanh”; firmato “thê” nell'angolo inferiore destro nei pressi di un cervo stilizzato.

152 x 304 cm

Provenienza: collezione privata italiana.

Quest'opera è esemplare raffinato e importante di una tecnica artistica che è nata e si è sviluppata in Vietnam nel Novecento. Le sue origini si possono far risalire agli anni Venti-Trenta del secolo, allorché i due artisti francesi Victor Tardieu (1870-1937) e Joseph Inguimberty (1896-1971) - direttori dell'Ecole Superieure des Beaux-Arts d'Indochine - promossero con convinzione un rinnovamento delle arti tradizionali vietnamite. Un forte impulso fu dato anche da Alix Ayme (1894-1989), il quale spronò i suoi allievi a combinare le tecniche della pittura europea con l'uso della lacca (usata da millenni in quei territori), in opere che nei soggetti riflettessero la cultura più genuina di quel Paese.
Tra i pionieri di questa particolare forma d'arte si possono ricordare Tran Van Can (1910-1994), Pham Hau (1903-1995), Nguyen Gia Tri (1909-1993) e Nguyen Khang (1912-1989), e nell'ambito di quest'ultimo si può forse collocare questo magnifico dipinto, il quale è probabilmente frutto della collaborazione di due distinti artisti, come suggerito dalla doppia firma.
Quest'opera si distingue inoltre per un soggetto piuttosto inusuale nel repertorio degli artisti vietnamiti specializzati in questa tecnica. Si tratta quasi certamente della rievocazione di un episodio storico.



Offerte

Stato lotto:
Asta chiusa