Lotto 26 - Asta 46 – Arte Antica – Roma - 16 Maggio 2018

Stima:
14.000,00-18.000,00 EUR
Base d'asta:
14.000,00 EUR
Offerta attuale:
0,00 EUR


Giovanni Baglione (Roma, 1573 ca. - 1643)

Ritorno della Sacra Famiglia a Nazareth
Olio su tela, cm 100x75. Con cornice antica
L’opera è accompagnata da un’expertise di Giuseppe Porzio

La tela raffigura il ritorno a Nazareth di Giuseppe, Maria e del piccolo Gesù dopo lo smarrimento di quest’ultimo nel Tempio di Gerusalemme.
Questo dipinto inedito è stato attribuito da Giuseppe Porzio a Giovanni Baglione, pittore romano, e precisamente alla sua fase matura, periodo in cui le sue opere divengono più eclettiche, tra ricordi manieristici, sporadici reflussi di caravaggismo e aperture al barocco.
Lo studioso avvicina questo dipinto alla pala di analogo soggetto nella chiesa parrocchiale di S. Vincenzo a Gravedon e al Ritorno della Sacra Famiglia dalla fuga in Egitto conservata nella basilica romana dei Ss. Apostoli.
Giovanni Baglione, che operò principalmente a Roma, è noto anche per aver scritto le fondamentali Vite de’ pittori, scultori et architetti, e per la sua feroce inimicizia col Merisi. Infatti, la sua iniziale pedissequa adesione allo stile naturalista del Caravaggio, ancora moderatamente riscontrabile in quest’opera nell’uso delle ombre e delle luci, provocò l’ira e il dileggio del grande pittore lombardo.

Bibliografia
G. Baglione, Le vite de' pittori, scultori et architetti dal pontificato di Gregorio XIII del 1572 in fino a' tempi di Papa Urbano Ottavo nel 1642, Roma 1642.
C. Guglielmi Faldi, "Intorno all'opera pittorica di Giovanni Baglioni", in “Bollettino d'arte”, XXXIX (1954), pp. 311–326.





Offerte

Stato lotto:
Asta chiusa

Categorie

Asta: Asta 46 – Arte Antica – Roma - 16 Maggio 2018


Archivio - tutte le aste